Scuse sui preti pedofili? Il Papa è stato frainteso

28 07 2008

http://www.giornalettismo.com

di Maddalena Balacco (loska)

Sono incompatibili con il sacerdozio, ma questo non vuol dire che qualcuno debba scusarsi per i loro crimini. La piaga dei preti pedofili e l’ennesima marcia indietro di una Chiesa che proprio non ci sta a riconoscere il problema

Sui media australiani la notizia è riportata da ore. Forse perchè in Australia, in queste ore, arriverà un padre. Alla ricerca di scuse, almeno quelle, che invece pare proprio non arriveranno, nè oggi, nè domani, nè mai. Il Reverendo Federico Lombardi ha infatti dichiarato di non ricordare che il Papa si fosse detto prossimo a scusarsi per gli abusi sessuali compiuti da preti sui minori. “There is a problem understanding the meaning of apology”, un problema di comprensione sul significato delle scuse. Il Papa, secondo Lombardi, non avrebbe dichiarato l’intenzione di scusarsi per alcunchè. Evidentemente, è stato frainteso, forse dichiarare che gli abusi sono “incompatibili” con il sacerdozio, non vuol dire deprecarli o scusarsi per essi. Almeno in quanto istituzione che, in virtù del suo nome e della fiducia che la gente accorda e ha accordato a gli uomini che proprio a questa istituzione appartengono, ha permesso a dei criminali di abusare di bambini.

Leggi il seguito di questo post »





OBAMA E’ UN FALCO

24 07 2008

DI JOHN PILGER
New Statesman

http://www.comedonchisciotte.org

“Continuo a dire che Gerusalemme sarà la capitale di Israele”. Lo ha affermato il candidato democratico Barack Obama a Sderot, nel sud di Israele, dove ha tenuto una conferenza stampa con il ministro degli Esteri, Tzipi Livni. [Repubblica del 23 Luglio]

Nel 1941 l’editore Edward Dowling scrisse: “I due più grandi ostacoli alla democrazia negli Stati Uniti sono, in primo luogo la diffusa illusione tra i poveri che abbiamo una democrazia e, in secondo luogo, il terrore cronico tra i ricchi che la potremmo ottenere”. Che cosa è cambiato? Il terrore del ricco è più grande che mai, e i poveri sono passati dalla loro illusione a quella di coloro che credono che quando George W. Bush finalmente, il prossimo gennaio, lascerà la carica, le sue numerose minacce al resto dell’umanità diminuiranno.

La inevitabile nomination di Barack Obama che, secondo un commentatore rimasto senza fiato, “segna un momento storico e veramente eccitante nella storia degli Usa”, è il prodotto della nuova illusione.

Leggi il seguito di questo post »





I ribelli dell’oleodotto (Documentario)

23 07 2008

Mariana van Zeller è andata in una delle regioni più instabili del mondo: il delta del Niger in Nigeria. Insieme a lei scopriamo cosa si nasconde dietro l’impressionante numero di rapimenti e rivolte in uno dei paesi africani che producono più petrolio, nonché il quinto fornitore di risorse energetiche degli Stati Uniti d’America.

Da currenttv.com

Prima parte

Seconda

Terza

Quarta





(VIDEO) L’ALTERNATIVA BRASILIANA

20 07 2008

Un documentario in inglese, che spiega come il Brasile di Lula sia riuscito a ottenere l’autosufficienza energetica. Trovato su current.com

The world’s sugar daddy

1flv





Controllo e grande fratello

20 07 2008

Presento 4 articoli su questa gigantesca truffa ai danni di tutti gli italiani.

Impronte… Lo sapevate dove andranno a finire?
di Stefano Serafini

http://www.ariannaeditrice.it

Fonte: Stefano Serafini

Che bella scusa, i Rom, in piena estate, quando la maggior parte degli italiani pensa all’ombrellone, per fare ingoiare la schedatura di tutti i cittadini con le impronte digitali, come una volta si faceva solo per i delinquenti. “Razzisti” di destra e “corretti” di sinistra hanno offerto spettacolo per far passare una norma in aria da tempo, e voluta con forza e comunque da chi comanda quell’apparato misterioso chiamato
Unione Europea, che non si capisce bene di chi curi gli interessi, ufficialmente almeno già dal 2004:

http://www.eupolitix.com/latestnews/news-article/newsarticle/fingerprinting-eu/

Lo sapevate che le impronte digitalizzate di tutti i cittadini europei (quindi dal 2010 anche le nostre e quelle dei nostri figli) verranno di fatto alla fine archiviate e gestite da un centro mondiale che si trova a Washington, USA, sotto il controllo della FBI?

Leggi il seguito di questo post »





Fateli tacere una volta per tutte!

17 07 2008

http://www.ldenews.info

Libertà di parola? Una utopia nell’era dell’informazione globale
Dalla Russia alla Spagna, dalla Cina all’Iran, passando per la “pecoreccia” Italia, bloggers arrestati, condannati, messi a tacere.

Se n’era scritto non molto tempo fa per alcuni casi accaduti nel mondo, il più grave – e conosciuto – dei quali la tremenda repressione del regime birmano nei confronti dei monaci buddisti e dei bloggers che cercavano in tutti i modi di far filtrare notizie ed informazioni all’estero; si era riaperto il dibattito recentemente con il caso dello storico Carlo Ruta, condannato per il reato di “stampa clandestina”. Ma nell’ultima settimana l’argomento torna prepotentemente alla ribalta: i bloggers sono testimoni scomodi, il blog un potente mezzo di comunicazione globale.
Internet è pericolosa, bisogna mettere a tacere queste voci libere una volta per tutte.
Leggi il seguito di questo post »





Inferno Bolzaneto: la verità di Nando Dalla Chiesa

17 07 2008

1,2,3 .. viva Pinochet!
4,5,6 .. a morte gli ebrei!
7,8,9 .. il negro non commuove!

Rino Sanna mi manda due righe sulla sentenza di ieri sera. Le ricevo e le pubblico.

Il tribunale di Bolzaneto inseguendo le prove, impugna il denaro, con le labbra lubrificate di soldi il Tribunale pronuncia la fellatio della giustizia, la prescrizione bipartisan celebra la cremazione bipartisan della partecipazione e prepara l’omertà della democrazia. Tutte accolte le richieste di indennizzo delle vittime, solo 15 le condanne. assolti gli altri 30 per mancanze di prove. (salvi coloro che già sono stati promossi ad alte cariche dal precedente governo)

Due righe da Inferno Bolzaneto, di Mario Portanova, ed. Melampo:
Leggi il seguito di questo post »