Citizen Berlusconi (il presidente e la stampa)

28 02 2009

1veohClicka per vedere via Veoh.com

Documentario del 2003, diretto da Andrea Cairola e Susan Gray. Si tratta di un’inchiesta giornalistica, prodotta dalla televisione pubblica norvegese, che finora non è mai andata in onda su un’emittente televisiva italiana. Contro questo documentario si sono mossi all’estero anche ambienti diplomatici di Roma tentando di evitarne la diffusione siccome vi ravvisavano contenuti “altamente compromettenti e non accettabili in uno stato democratico per chi ricopre cariche pubbliche”. Questo documento è stato trasmesso per la prima volta il 21 agosto 2003 nel corso del programma Wide Angle di Thirteen/Wnet New York, la maggior emittente della TV pubblica americana PBS.

Download il web-palyer di veoh gratuito





Dissesto geopolitico globale

28 02 2009

http://informazionescorretta.blogspot.com

fcapr-o

La quinta fase della crisi economica: il dissesto geopolitico globale

Rilasciato ieri il GEAB numero 32: è il report mensile del gruppo Europe2020. Chi ne sentisse parlare per la prima volta, puo’ approfondire qui.

Il nuovo report, che anticipa le tendenze geopolitiche per il quarto trimestre del 2009, non è dei più confortanti. Lo scenario tratteggiato dagli esperti di Europe2020 è a tinte fosche.

Ne pubblichiamo, come sempre, ampi stralci in italiano.

Nel Febbraio 2006 il report stimava che la crisi economica si sarebbe articolata in quattro fasi principali:

  • avvio
  • accelerazione
  • impatto
  • decantazione

A causa della incapacità dei leader globali di comprendere la portata della crisi in corso (vista la loro determinazione nel curare le conseguenze anzichè le cause della crisi), la crisi sistemica globale entrerà nel quarto trimestre del 2009 in una quinta fase: la fase del dissesto geopolitico globale.

Questa nuova fase della crisi sarà determinata da due principali processi strategici

  1. 1. La scomparsa della base finanziaria (dollaro + debito) in tutto il mondo
  2. 2. La frammentazione degli interessi dei principali blocchi e dei principali attori globali

Questi due processi avranno come conseguenza strategica due concatenazioni parallele di eventi (che probabilmente si svilupperanno in momenti separati piuttosto che simultaneamente):

  • Rapida disintegrazione degli attuali sistemi internazionali
  • Dissesto strategico dei principali protagonisti globali

In questo post affrontiamo i primi due processi strategici, nel seguente le due conseguenze strategiche.

Leggi il seguito di questo post »





La Chiesa contro l’umanità

28 02 2009

http://www.cloroalclero.com

chiesabad

In questo paese stiamo vedendo di tutto. Un po’ di anni fa mi sorprendevo del fatto che Woytyla avesse emanato la scomunica automatica per le donne che abortivano e non l’avesse fatto per i costruttori e i trafficanti di armi. Oggi, alla luce dei buoni rapporti emersi tra Woytyla stesso e gente come Videla, Massera e Pinochet (quest’ ultimo morto coi conforti religiosi), delle collusioni strette e premiate dal papa, tra ecclesiastici e i torturatori mi rendo conto di quanto quella mia sorpresa fosse ingenua.

Pensare che, anche lontanamente, la Chiesa cattolica sia portatrice di un qualsivoglia “messaggio d’amore” targato “esempio di Cristo” è pura bestemmia. La Chiesa svolge il ruolo di una delle tante “agenzie ideologiche” (o think-tank) volte a perpetuare nel mondo una tradizione di puro razzismo o comunque di ideologie discriminatorie, usando vigliaccamente la mitologia di Gesu’, la sua storia, la sua consistenza nella tradizione popolare per rivestirsi di un magistero morale che non ha piu’ e, probabilmente, a parte il periodo di Gregorio Magno, non ha mai avuto.
La chiesa ha bisogno dei poveri per approfittarsi della loro ignoranza e rafforzare le loro superstizioni, su cui essa fonda l’equivoco che la fa essere quella che è. Un potere vasto e finanziariamente consolidato che si siede con il potere finanziario internazionale a discutere di redistribuzione delle risorse e di investimenti. E con tanto tanto bisogno di presenziare nei partiti e negli stati a forte presenza cattolica.

La morale ecclesiastica è qualcosa di cui solo i piu’ fantasiosi riescono a ravvisarvi una logica qualsiasi. I loro “movimentisti per la vita” e le loro “compagnie delle opere“, tra un business e l’altro, approvano conformisticamente tutto cio’ che il magistero della chiesa afferma.
Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: la chiesa rifiuta di sottoscrivere documenti internazionali contro la criminalizzazione dell’omosessualità nei paesi (non cattolici) che la perpetrano, la chiesa rifiuta anche i sottoscrivere convenzioni internazionali per i diritti dei disabili.

Leggi il seguito di questo post »





Una nuova specie umana: l’Homo Alaouita

28 02 2009

Gli gnomi non sono una leggenda
Articolo di JEAN-PIERRE OKPISZ pubblicato QUI il 28 novembre 2007
traduzione di Giuditta

http://tuttouno.blogspot.com

01
Una delle più straordinarie scoperte Paleo-antropologiche è il ritrovamento di un piccolissimo cranio umano, a sud-est del Marocco.

Una delle più straordinarie scoperte Paleo-antropologiche è il ritrovamento di un piccolissimo cranio umano, a sud-est del Marocco.

Nel luglio del 2005 Mohammed Zarouit abitante a Errachidia effettuava delle ricerche di fossili in una cava di marmo nel deserto Tafilalet, a 16 km da Erfoud, su un sito famoso per i suoi fossili di Orthoceras e Goniatiti(1) (risalenti a 360 milioni di anni), quando ha scoperto il cranio in questione.

Molte piccole cave a cielo aperto sono state scavate in questo luogo, a 6 o 7 km a nord-ovest della Kasbah Derkaoui, lungo una vena di marmo che appare in maniera discontinua, in superficie.

Il cranio riposava sul fondo di una buca di 2 a 3 metri di profondità, scavato a seguito dell’estrazione meccanica di blocchi di marmo. Si trovava in un terrapieno di sabbia e terra contenente dei fossili dell’era Devoniana, detta anche era dei pesci (380 milioni di anni fa) e pezzi di calcare di colore “verde lago”.

Il fossile è eccezionale a causa della sue piccole dimensioni, con un diametro di soli 6 cm, e la sua forma umana moderna!

Un cranio che non apparteneva ne a un bambino, ne a un feto, ma un adulto con 32 denti, e doveva avere almeno 20 anni, ipotizzando una crescita simile alla nostra.

Gli esseri umani di circa un metro di altezza (Homo floresiensis), di cui sono stati recentemente scoperti alcuni scheletri sull’isola di Flores, son dunque surclassati riguardo la piccola taglia, perché “l’Homo Alaouita” come lo ha battezzato Mohammed Zarouit non poteva superare i 40 cm di altezza, se proporzionato alla testa!

Leggi il seguito di questo post »





G.O.D. Ghostwritersondemand

22 02 2009

http://ghostwritersondemand.splinder.com/tag/vignette

000002

2


25


socialcardcopiazz7

Leggi il seguito di questo post »





Tutti i partiti piangono… Ma sono lacrime di coccodrillo

17 02 2009

news_lavoro_articolo_1

Mentre quotidianamente aumentano le cifre del bollettino di guerra delle morti e degli infortuni sul lavoro, moltissimi dei quali passano sotto il silenzio felpato dei mass media (rendendo ancora più straziante il dolore dei familiari) il decreto “Milleproroghe” interviene sul Testo Unico cancellando la legge 626 per le piccole aziende.
Di fatto, i provvedimenti intervengono sulla soppressione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza per le aziende che hanno fino a 15 dipendenti e l’eliminazione del rappresentante territoriale perla sicurezza.
In un Paese come l’Italia, dove la prassi dei subappalti e la conseguente parcellizzazione delle imprese fanno sì che un enorme numero di aziende siano piccole e piccolissime… questo è un bel colpo di grazia alla sicurezza sul lavoro. In caso di nuovi incidenti, i rappresentanti istituzionali e politici dell’attuale maggioranza non si acconcino dunque con un’espressione affranta, e risparmino ai familiari la solita “solidarietà” di rito, dal momento che  -pulita la loro coscienza- saranno correi di un sistema che non tutela l’incolumità dei lavoratori.
D’altro canto, non si intravedono certo atteggiamenti migliori da parte dell’opposizione, che risponde con un complice silenzio, o con una “chiamata alla mobilitazione contro il tentativo di smantellare punti essenziali che hanno a che fare con la salvaguardia della vita sui luoghi di lavoro” (sono le parole dell’ex Ministro Damiano). Forse, in questo “polo” si sono già dimenticati della corposa assunzione ad opera del governo Prodi di centinaia di addetti, finiti però massicciamente nelle sicure stanze degli uffici, anziché a svolgere il fondamentale ruolo di ispezione dei luoghi di lavoro. In questo modo, ogni azienda italiana potrà continuare a beneficiare della statistica che prevede un’ispezione ogni 23anni, senza dover obbligatoriamente ricorrere a quelli che vengono definiti costi aggiuntivi che gravano sul mercato del lavoro.

Poverini: i nostri “bravi” coccodrilli, indaffarati come sono nelle loro paludi, non hanno capito il valore della vita e continuano a nuotare lontano dalla nostra Costituzione!

http://www.perilbenecomune.org/index.php?mod=blabla&menu_id=&news_id=114&myaction=read_news

http://www.perilbenecomune.org





Biani

17 02 2009

3278553481_cfcb2b4b28_o

http://maurobiani.splinder.com/post/19849038/S.+Valentino.+Silvio