La legge Bossi-Fini uccide quanto i cannoni di Bava Beccaris, solo in modo più ipocrita

6 02 2009

http://www.erroneo.org/

Non è questa l’Italia che vogliamo.

Pino
Finocchiaro, socio fondatore con Beppe Giulietti, Federico Orlando ed
altri dell’associazione “Articolo 21 Liberi di” è
intervenuto così sulle recenti iniziative giudiziarie a carico
dei pescatori di Porto Palo.

La legge Bossi-Fini uccide quanto i cannoni di Bava Beccaris, solo in modo
più ipocrita. Per fare annegare dieci o cento migranti nel Canale
di Sicilia o nel Canale di Otranto non occorrono le cannonate, basta costringere
gli uomini di mare a girarsi dall’altra parte quando incontrano un
natante in difficoltà. L’indifferenza ha già ucciso
nell’Adriatico e nel Mediterraneo.
Con la ferrea applicazione del decreto legge 51, Bossi-Fini, presto ci
troveremo di fronte ad una carneficina silenziosa che farà impallidire
la grossolana potenza di fuoco del generale Fiorenzo Bava Beccaris.

Quei
pescatori siciliani che col loro forte senso di umanità hanno prima
abbattuto il muro di gomma sulla tragedia della Johan affondata nel 1966
con centinaia di esseri umani e poi non hanno mai smesso di fare quello
che qualunque marinaio degno di questo nome farebbe, gettare una cima
ad un uomo in difficoltà tra i flutti, hanno dovuto subire il sequestro
del peschereccio ed una serie di perquisizioni domiciliari alla stregua
dei peggiori criminali.

No,
non è questa l’Italia che vogliamo, abbiamo protestato per
le perquisizioni nelle abitazioni dei giornalisti. Protestiamo con medesimo
vigore per queste azioni che limitano la libertà economica e personale
di lavoratori del mare che hanno dato sostanza ad una parola, solidarietà,
che spesso viene spesa per vanità.

Ecco
perché esprimiamo con grande rispetto la nostra solidarietà
verso i pescatori che nell’oscurità e nella quotidianità
del loro lavoro si sono dimostrati maestri di sensibilità in un
mondo in cui il rampantismo, gli steccati ideologici, i malcelati secessionismi
e i rigurgiti di razzismo vorrebbero ricacciare il Paese nei tempi oscuri
in cui il colore della pelle, la provenienza geografica, l’appartenenza
ad una minoranza etnica o religiosa ti impedivano di godere degli stessi
diritti.

L’applicazione
pedissequa della Bossi-Fini ci pone fuori dalle consuetudini e dalle norme
internazionali della navigazione. Soprattutto ci rende meno umani, più
indifferenti alle storie di ognuno di questi migranti che sfugge a persecuzioni
e carestie. No, non è questa l’Italia che vogliamo. Non è
questa l’Italia per la quale gli uomini di mare italiani rischiano
la vita ogni giorno.

http://www.erroneo.org/
http://www.erroneo.org/megafono/italia/bossifini.htm


Azioni

Information

One response

30 01 2017
stock investing

Excellent post. I was checking continuously this blog
and I’m impressed! Very helpful information particularly the last part 🙂 I care for such information much.
I was looking for this certain info for a long time.
Thank you and best of luck.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: