Oltre al danno la doppia beffa (terremoto in Abruzzo)

V. 2.0

Immagini trovate su    http://www.insertosatirico.com/

terremoto2

di OnestaMente

Un area sismica e stupenda, quella dell’ Aquila e dei paesi limitrofi,  ha sofferto l’estremo danno del disastro e ben due aberranti beffe.

-Prima Beffa: La Prevedibilità

I così detti (e pubblicamente riconosciuti) esperti italiani dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), sostenevano e tuttora sostengono che i terremoti non si possono prevedere, nonostante che Giampaolo Giuliani, devoto ricercatore dei Laboratori nazionali del Gran Sasso (LINK al sito) avesse previsto che ci sarebbe stato un forte terremoto in quell’area e in quei giorni.  Il capo della protezione civile Bertolaso aveva definito Giuliani e gli altri scienziati del gruppo, come “imbecilli che si divertono a diffondere notizie false”. Era stato anche denunciato per procurato allarme! Povero diavolo di un ricercatore, afferma che è da 10 anni che con il suo sistema  riesce a prevedere i terremoti fino a 150 Km e con qualche giorno di anticipo. Tale tecnica si basa sui rilevamenti del radon, un gas radiattivo che si libera dal sottosuolo quando le faglie vengono attivate. Ora che questo “imbecille” l’ha azzeccata in pieno lo cominceranno ad ascoltare o lo denunceranno per qualcosaltro?

non_disturbate_bertolaso

-Seconda Beffa: Ma di cosa son fatti gli edifici pubblici di questo paese?

Non è certo una coincidenza quando, ogni volta che c’è un terremoto di forte intensità, i primi edifici a polverizzarsi sono sempre quelli pubblici come le scuole, gli ospedali, le residenze studentesche. So bene che da circa vent’anni, ogni anno governo e opposizione derogano la messa in sicurezza degli edifici scolastici, ma la domanda sorge spontanea a questo punto: “ma li hanno costruiti con mattoni di fango, o cosa?”

E prepariamoci alla terza probabilissima beffa, oltre ai soliti sciacalli dei talk show come Porta a Porta and friends; prepariamoci alla ricostruzione. Vedrete che di soldi ne gireranno un sacco, ma lo sappiamo come è andata dopo tanti altri terremoti e conseguenti “ricostruzioni” in Italia, perché stavolta dovrebbe essere diverso? Ci guadagnerà come sempre il nostro prodotto interno lordo, che ad ogni grande disastro aumenta. Ci guadagneranno la compagnie telefoniche con i loro bei messaggini solidali e le varie associazioni di raccolta fondi, immobiliaristi e mafiosi senza scrupoli.

sciacalli

Con questa mia critica non voglio togliere nulla agli eroici volontari della protezione civile che continuano a scavare, rischiando la vita per tirar fuori anche solo i corpi di chi è rimasto sotto le macerie, e a tutti gli ausiliari che si impegnano anima e corpo nell’aiutare queste persone senza più una casa .

A tutti voi prego

Almeno questa volta…

Ricostruite gli ospedali, le scuole e le case

Prima delle chiese.

OnestaMente

P.S. 02/05/09

Indovinate un po’ quale magnifica impresa ha costruito l’ospedale San Salvatore dell’Aquila, nel 2000?

Ma la arcinota Impregilo ovviamente!

Dopo averci meravigliato con la Salerno ReggioCalabria, ovvero l’autostrada che non c’è, lo scandaloso business dei rfiuti in campania, le linee TAV più costose e distruttive d’europa (in senso monetario e ambientale).  Già protagonista di casi di concussione e corruzione, sia a destra che a sinistra, essa è stata coinvolta e citata in giudizio per gravi reati verso l’ambiente e la salute delle popolazioni locali, anche in Africa e America Latina.

Dato che le buone azioni vengono sempre premiate, la Impregilo S.P.A.  si occuperà anche della costruzione delle centrali nucleari Italiane e del favoloso ponte sullo stretto di  Messina.

La nostra casta politica delira

nella sua crescente celebrazione

vaneggiando di uno splendido futuro

inesistente

per quanto continuerete a votare le stesse facce e sigle?

PD, PDL, PC, PPI, CDU, IDV, CFG, QRFGHJ…..?

Se gli Italiani fossero più furbi e meno teledipendenti, voterebbero  per chi può ancora avere il beneficio del dubbio. Non che una volta al potere diventano come gli altri, se non li mandiamo su non lo potremo mai sapere! Sono diversi i movimenti interessanti tra cui scegliere e trovare vicinanza di ideee e intenti. Chi segue il mio blog da tempo  sa che sono un sostenitore di PER IL BENE COMUNE; ma anche i più famosi Amici di Beppe Grillo conducono battaglie interessanti e partecipano alle elezioni (solo regionali e ciittadine per ora). La loro idea di creare liste civiche per un Nuovo Rinascimento è assolutamente valida e auspicabile.

A voi la scelta se cambiare o continuare verso la catastrofe.

Pensateci alle prossime elezioni.

———————————————————————————————

“Giuliani – L’uomo che ci salvò la vita”

via Dailymotion

1flv1flv1

Giampaolo Giuliani spiega, per i non esperti, come funziona la sua tecnica di rilevamento dei precursori sismici e come possa prevedere il verificarsi dei terremoti (16 minuti)

1flv2Clickate play per vederlo via Vimeo.com

Leggete anche:

“Il Grande Bluff”

E i nodi cominciano a venire al pettine. Dopo le prime “scoperte”
nel decreto inerente lo stanziamento di fondi per la ricostruzione post
terremoto (i soldi sono meno di quelli inizialmente promessi, sono
“spalmati” su oltre venti anni, son soldi “virtuali” che si dovrebbero
ricavare dal gioco d’azzardo, da manovre anti-evasione, dai tagli ai
fondi per il sud, e via dicendo …), adesso qualcuno comincia seriamente
a “far di conto”. E si scrive nero su bianco che e’ tutto un bluff. Un
grande bluff.

“Campi profughi in Abruzzo… Un laboratorio per testare la palestinizzazione dell’Italia”

…per collaudare il (vecchio) concetto di “nuova frontiera” di un modello di sviluppo deleterio, che trasforma le persone, quelle considerate inutili, quelle che non collaborano né con banche né con multinazionali, né con i loro eserciti di funzionari burocratici, legali, giornalistici, in nuovi indiani o in nuovi profughi.

“DOSSIER – Terremoti e virus usati contro l’umanità”

Non solo i terremoti sono assolutamente prevedibili da anni, come ampiamente dimostrato da Giampaolo Giuliani, ma vengono anche usati come armi di distruzione di massa!

Cosa non saremmo in grado di fare per avidità, bramosia di potere o semplicemente per il gusto di distruggerci l’un l’altro?

One response

16 05 2009
Il grande bluff « OnestaMente – Blog di Provocazione Culturale

[…] “Oltre al danno la doppia beffa” di OnestaMente […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: